Il Sottopunto per orli perfetti (senza sforzo)

Il Sottopunto l’ho imparato da bambina.

<<Vieni, che ti insegno una cosa>>. Mi disse mia mamma un pomeriggio estivo in cui non sapevo cosa fare.

C’era un grande trambusto in casa perché si rifacevano le tende. Naturalmente, tutto fatto in casa con una mamma sarta!

La stoffa era stata scelta, misurata e tagliata. Fino all’imbastitura del lavoro io sono rimasta un’osservatrice da lontano, ma poi è arrivata la chiamata anche per me. Mi insegnarono a orlare dei piccoli tovagliolini di lino rosa chiaro. Quando fui pronta, la mano leggera, i punti regolari e invisibili al dritto, mi fu permesso di dare una mano alle tende. Metri e metri di orli fatti a mano: anche le mani di una bambina potevano essere utili.

Mi piaceva passare lunghe ore immarsa in quel tessuto chiaro, un po’ pesante, piacevole al tatto, intenta a fare bene, orgogliosa del lavoro importante. I lunghi pomeriggi volavano e alla fine del lavoro mi sentivo pervasa da un senso di calma e pace profonda.

Che cos’è il sottopunto

Il sottopunto è un punto invisibile che ti permette di rifinire gli orli per i vestiti delle tue bambole (e, naturalmente anche per i tuoi).

Ecco qui per te le caratteristiche principali del sottopunto:

  • risulta invisibile al dritto
  • è molto morbido
  • fa acquisire pregio al lavoro fatto

Preparativi al sottopunto

Prima di cominciare ad eseguire il sottopunto, occorre preparare il lavoro.

  1. Ripiega l’orlo della stoffa due volte verso l’interno e fermalo con gli spilli
  2. Imbastisci grossolanamente quanto fatto: potrai così togliere gli spilli e tenere comunque la stoffa ferma.
  3. Prendi un filo di un colore ben compatibile con quello della stoffa
  4. Procurati un ago che sia sottile

Come si esegue il sottopunto

Prendi il filo del colore della stoffa e infila l’ago. Tieni il filo semplice, non c’è bisogno di metterlo doppio. Fai il nodo in fondo al filo.

Infila l’ago nel bordo spesso dell’orlo e nascondo il nodino del filo.

Con la punta dell’ago, prendi solo un filo della trama della stoffa. Fai scorrere l’ago: il lavoro deve rimandere morbido! Non tirare troppo forte.

Fai un piccolo punto nell’a parte ripiegata dell’orlo.

Continua così fino alla fine. Come vedi, sulla parte del dritto, il lavoro è completamente invisibile.

La concentrazione e la calma

Ti confesso che questo genere di lavoro di precisione mi piace molto. Mi rilassa, mi permette di raggiungere un livello di concentrazione molto profondo.

I benefici che si ottengono da tutto questo sono molto simili a quelli della meditazione. In fatti, proprio allo stesso modo, se voglio ottenere dei risultati devo restare molto presente nel qui e ora. Non posso distrarmi e scappare dal momento presente.

Con sottoponto, poi, devo fare in modo che la punta dell’Ago afferi esclusivamente un’unica trama della stoffa per garantire un risultato invisibile all’esterno. Una sola trama.

Quindi respiro, dimentico tutto quello che mi circonda, lascio andare i pensieri che mi portano da altre parti e sto qui, nel presente connessa al mio lavoro.

Non rimanere in apnea, mi raccomando! Ricordati di respirare e di sorridere! Sarà tutto più bello!

La conosci la mia Scuola di Cucito?

Se non sai neanche tenere un ago in mano o se vuoi migliorare la tecnica delle tue Cuciture potrebbe esserti molto utile questo corso: Basi di cucito per Aspiranti Bambolaie.

0 commenti su “Il Sottopunto per orli perfetti (senza sforzo)”

Lascia un commento