In un cassetto in casa tua, conservi una tutina da neonato da riciclare? E’ il momento di imparare a far nascere una Bambola Waldorf con materiali di riuso.

Riciclare, trasformare, ridurre gli acquisti e i rifiuti: è la vera sfida dei nostri tempi.

Materiali occorrenti

Cominciamo da subito a chiederci che cosa possiamo fare per aiutare il nostro Pianeta, la nostra Madre Terra, il Clima. Per i nostri figli, per lasciare loro un mondo pieno di meraviglia e non di plastica.

Le bambole ci aiutano in tutto questo. Se fatte in casa, con materiali naturali, possono durare una vita e anche più.

Possiamo realizzarle dando nuova vita a vestitini, tutine, che per tante ragioni non utilizziamo più: riciclare i vestiti dei bambini ci permettono di creare bellissime bambole di pezza.

Mettiamoci al lavoro.

Trasformare una tutina in una bambola: materiali occorrenti

Per trasformare una tutina da neonato in una bambola ti occorrono:

Parte 1 – Recuparare i materiali

Parte 2 – Tagliare la stoffa

Parte 2 – Tagliare la stoffa

Parte 3 – Cucire il corpo

Parte 3 – Cucire il corpo

Parte 4 – Imbottire e assemblare la bambola

Imbottire il corpo e assemblare la bambola

Parte 5 – Fare il cappello

Trasformare una manica in un cappello

Parte 6 – Sorpresa!

Una cuffietta da pezzi di tutina

E’ il momento di provare a riciclare una tutina da neonato! Apri i cassetti, vai a caccia di pigiamini di ciniglia, tutine, body di maglina. Prendi ago e filo. E se hai bisogno delle istruzioni per capire bene tutti i passaggi, ho scritto una Guida per te!


Lascia un Commento

Your email address will not be published.